fbpx

Straordianario 2017: torna la festa dello street food “fuori dal comune”

Straordianario 2017: torna la festa dello street food “fuori dal comune”
5 settembre 2017 marketing

Straordinario 2017

Anche quest’anno siamo stati in prima fila per Straordinario, il grande evento “fuori dal comune” dedicato a mondo dello street food d’autore.

La magia di una location unica, una suggestiva atmosfera fatta di luci soffuse e arrangiamenti swing e, soprattutto, il piacere di assaggiare creazioni culinarie eccelse accompagnate dalle migliori cantine etnee: tutto questo è Straordinario, una vera festa per i sensi, primo tra tutti il gusto.

Con quasi 500 biglietti venduti in pochi giorni e oltre 700 presenze, Straordinario 2017 ha registrato anche per questa edizione il tutto esaurito, consacrandosi ormai come un appuntamento imperdibile per i veri amanti dell’enogastronomia made in Sicily.

Il nostro affezionato amico Andrea Graziano di Fud Bottega Sicula è stato ancora una volta la mente di tutta la manifestazione, insieme  agli eccellenti padroni di casa Marco e Barbara Nicolosi di Barone di Villagrande.

Tante conferme ma anche coinvolgenti novità in questa edizione 2017.

Protagonisti della serata come sempre 20 chef, tra i più blasonati e promettenti giovani del panorama nazionale, accompagnati da 15 produttori locali e le 15 più prestigiose cantine etnee.
Gli assaggi serviti in totale sono stati più di 20.000, i calici di vino che hanno accompagnato i piatti, invece, oltre 3.500.
Visti i numeri, di certo nessuno è rimasto a bocca asciutta!

La grande novità di questa edizione è stata la creazione dei Premi Straordinario, una serie di riconoscimenti consegnati nel corso di una cerimonia finale, sia a chi tra i cuochi ha meglio reinterpretato il concetto di street food, che a personaggi del mondo della ristorazione e produttori siciliani di spicco.
Noi di Camuti, in qualità di sponsor dell’evento, abbiamo avuto il piacere di dare il nostro contributo omaggiando a tutti i premiati delle attrezzature professionali indispensabili in cucina.

Tre sono stati gli chef ospiti d’eccezione a essere premiati:
il premio Straordinario 2017 per l’innovazione è andato a Davide Scabin del ristorante Combal.Zero di Rivoli (TO), maestro indiscusso della cucina e del food design di livello internazionale.
Giuseppe Zen del ristorante Mangiari di Strada di Lontereggio (MI) si è aggiudicato invece il premio Street Food Straordinario 2017, per aver portato dal 2007 il meglio dello street food nazionale a Milano, e aver creato intelligenti format di ristorazione.
Il riconoscimento Dolcemente Straordinario 2017, è andato al cuoco nero della cucina italiana, l’indiscusso maestro pasticcere protagonista di Gambero Rosso Channel, Maurizio Santin.

davide scabin

In questa Straordinario 2017 per la prima volta il pubblico è stato coinvolto attivamente a comporre una giuria popolare, votando il Piatto Straordinario 2017.
A primeggiare è stato lo chef Giuseppe Raciti del ristorante Zash di Riposto (CT), che ha presentato una Iris salata ai funghi porcini dellʼEtna, guanciale di maialino nero dei Nebrodi e Vastedda del Belice. Un golosissimo assaggio che ha fuso cucina popolare, prodotti del territorio e stile.

Il premio Personaggio Straordinario 2017 a Franco Ruta della Antica Dolceria Bonajuto di Modica (RG),  per il grande amore che ha saputo trasmettere nel suo lavoro e per l’immensa cultura che ha lasciato non solo nel settore del cioccolato.
Premio per il rispetto della tradizione culinaria isolana per la cucina popolare è stato assegnato alla famiglia Grasso e alla storica trattoria  4 Archi di Milo.

Giuseppe Raciti a straordinatrio

Di seguito tutti gli chef che hanno partecipato a Straordinario 2017:

Giulia Carpino della Cantina Barone di Villagrande (Milo), Valentina Chiaramonte di Fud Off (Catania), Francesco Patti e Domenico Colonnetta del Coria (Caltagirone), Andrea Macca di Donna Carmela (Carrubba), Salvatore Vicari del ristorante Vicari (Noto), Lorenzo Ruta della Taverna Migliore (Modica), Giuseppe Raciti di Zash (Riposto), Simone Strano di Palazzo di Montemartini (Roma), Giovanni Grasso di La Plage (Taormina), Giuseppe Torrisi di Talè (Piedimonte etneo), Dario Di Liberto del Tocco Sicilian Way (Ragusa), Federico Della Vecchia di Biosserì (Milano), Bleri Dervishi di Monaci delle Terre Nere (Catania), Claudio Ruta del ristorante La Fenice (Ragusa), Giuseppe Bonsignore dell’Oste e il Sacrestano (Licata).

Gli eccellenti prodotti del territorio assaggiati durante alla serata sono stati invece:
il cioccolato di Bonajuto, i salumi di Massimo Castro Il Chiaramontano, la porchetta di Nero Maialino, le mozzarelle di bufala di Bubalus, la provola delle Madonie di Invidiata, la pasticceria di Spinnato, i prodotti di Fud, i pitoni fritti di Tommaso Cannata, la “sasizza” dei fratelli Sciuto, l’olio extra vergine di oliva dei Frantoi Cutrera, il gelato del Caffè Adamo, la sfincia di Sarda Salata, i pastrami di Sacha Pawel, i dolci a base di mandorla di Convicinum.

andrea macca donna carmela

claudio ruta la fenice

federico della vecchia bioessrerì

bonajuto

panini porchetta estiva nero maialino
ricotta bufala bubalus

mouse cioccolato e granella

Ultime ma non meno importanti, le cantine etnee che hanno contribuito a rendere Straordinario 2017 una serata indimenticabile: Barone di Villagrande, Murgo, Benanti, Pietradolce, Planeta, Cantine Russo, I Vigneri, Feudo Vagliasindi, Quantico, Terra di Costantino, Terre di Nuna, Tenuta di Fessina, Cantina Vivera, Fud.

Straordinario 2018 è già in cantiere, con nuove idee e sempre il meglio del mondo enogastronomico locale e non. Noi ci saremo, ancora una volta felici di contribuire a nostro modo alla riuscita di una nuova Straordinaria serata di gusto.
Al 2018!

camuti per straordinario 2017